Esito incontro con Assessorato del 10 novembre u.s.

Andare in basso

Esito incontro con Assessorato del 10 novembre u.s. Empty Esito incontro con Assessorato del 10 novembre u.s.

Messaggio Da Marco Rinaldi il Lun 16 Nov 2009 - 12:39

Scusate se riesco solo ora ad aggiornare il Blog: riporto di seguito il mio messaggio del 10 u.s.


Ciao a tutti.
Provo con la presente a dare un mio contributo al confronto via e-mail che si è avviato nei giorni scorsi, ed a riassumere com'è andato l'incontro di stamane con l'assessore Zerbini.

Mi permetto innanzitutto di contestualizzare la discussione.
Noi siamo un gruppo di Rappresentanti di sezione e Presidenti dei rappresentanti, che si sono riuniti a metà 2009 per affrontare il problema contingente della terziarizzazione delle mense, ma non ci siamo mai costituiti come vero e proprio Comitato, nonostante sia una nostra facoltà prevista dalle attuali normative.
Pur non formalizzando il comitato, ci siamo comunque dati delle regole di funzionamento, eleggendo a suo tempo un portavoce dei Presidenti(Anna Guadagno), e decidendo che agli incontri (con Consiglieri, Assessori, Giunta, ecc.) ci si sarebbe andati in delegazioni che accompagnassero la portavoce, così come è stato. Vista la difficoltà nell'incontrarci tempestivamente ci siamo anche detti di usare le e-mail ed il blog come mezzo di confronto.
Alla fine dello scorso anno scolastico, dopo le azioni fatte per evitare la terziarizzazione delle mense, siamo arrivati al punto di vedere uscire il bando e di vedere assegnare le mense alla Gemeaz.
A questo punto siamo rimasti con in mano un paio di strumenti, peraltro decisi dal Comune:
il fatto che l'appalto(ridotto da tre a due anni) fosse sperimentale e funzionale a trovare un'altra soluzione, come si ipotizzava potessero essere le ASP;
la possibilità da parte dei genitori di verificare l'andamento del servizio mensa, tramite la Commissione Mensa che è prevista nel bando d'appalto.
Ed eravamo ancora creditori con il Comune di un incontro con la Giunta.
Eravamo circa a luglio 2009!?
Poi, dopo l'estate, il sottoscritto in qualità di genitore informato dei fatti, si sarebbe aspettato he il Comune stesso riprendesse immediatamente il confronto con noi all'avvio degli asili.
Ma arrivati a fine ottobre senza che alcunché si muovesse, io ed altri chi siamo detti di rivederci(come rappresentanti), per decidere come andare avanti, senza aspettare che le nuove elezioni dei rappresentanti di sezione terminassero, visto che alcune ci saranno a fine novembre.
Nel frattempo, il 29 ottobre, ci siamo incontrati con il neoeletto assessore Zerbini.
Quindi la riunione dei genitori del 6 novembre doveva essere in realtà una riunione dei soli rappresentanti di tutte le scuole, e non di tutti i genitori(ma abbiamo pensato di lasciarla aperta a tutti gli interessati), per dirsi intanto che si intendeva proseguire nel confronto col Comune. A me è sembrata abbastanza partecipata e riuscita, tenendo conto dello scarso anticipo nella comunicazione, e che erano 4 mesi che non ci sentivamo.

Quell'assemblea è diventata anche l'occasione per confrontarci sulla Commissione Mensa, per poter dare cioè come genitori un nostro parere sul suo funzionamento, tenendo però sempre presente che si tratta di una istituzione di emanazione comunale, che quindi non possiamo deciderci completamente in casa nostra.

E così è stato nell'incontro di stamane con l'Assessore Zerbini.
Anche stavolta era presente, con lui, la Consigliere comunale Petitti, e per i genitori solo Anna Guadagno ed il sottoscritto(ricordo a tutti che in assemblea si era chiesta la disponibilità a partecipare ad altri genitori).

Credendo di aver sintetizzato così il contributo di tutti, abbiamo riportato all'Assessore le indicazioni che trovate riassunte qui di seguito:

SINTESI DEI PUNTI DA COMPRENDERE NEL REGOLAMENTO DELA COMMISSIONE MENSA

FINALITA’ Dev’essere chiara la finalità della commissione mensa di contribuire a migliorare il servizio, collaborando con il Comune, e non di controllo/inquisizione del personale di cucina. Quindi le funzioni sono:
• di collegamento tra utenza e Comune;
• monitoraggio dei pasti
• ruolo consultivo su variazioni di menu o del servizio


COMPOSIZIONE Ogni asilo eleggerà 1 rappresentante dei genitori + 1 rappresentante degli educatori titolari + gli eventuali supplenti(max 5 per asilo?) – questi saranno i deputati(in gruppi di max 2-3 persone che possono comprendere anche rappresentanti di altri asili) ad effettuare i controlli nei propri asili, utilizzando l’apposita scheda di valutazione;
Ogni (1 volta al mese?) i rappresentanti dei genitori (rappresentante + supplenti) di quell’asilo potranno, avvisando alla mattina, andare a consumare il pasto.
Questi rappresentanti di ogni asilo(1 dei genitori + 1 degli educatori) si riuniranno periodicamente tra loro, alla presenza di Comune ed Ausl(ed all’occorrenza del rappresentante della ditta appaltatrice) per valutare l’esito dei controlli.

ELEZIONE Avverrà ogni anno, in occasione della elezione dei rappresentanti di sezione(per quest’anno bisognerà recuperare negli asili in cui si sono già eletti). Quindi la durata dell’incarico è di 1 anno, o comunque sino a nuova elezione.

FUNZIONI Sarà utile eleggere un presidente della Comissione Mensa (che indica le riunioni, rediga i verbali, tenga i contatti, ecc….), e dei Coordinatori di asilo (organizzi i controlli secondo le modalità decise dalla commissione, tenga i contatti, …)

MODALITA’ DEI CONTROLLI
• si devono effettuare sia nelle mense(terziarizzate e comunali) che nelle struture intermedie di servizio(ad es. mensa centralizzata Gemeaz?)
• in ogni visita max 2 – 3 rappresentanti
• durante visita nessuna osservazione, ma solo rilevamento di quanto osservato nella apposita scheda di valutazione(sono logicamente necessarie le domande al cuoco/a)
• possibilità della commissione mensa di commissionare analisi

PASTI DEI GENTORI Si deve consentire (1 volta al mese?) che un gruppo di 4 – 5 genitori possa consumare il pasto in asilo. Definire con educatori ed AUSL se sia il caso di consumarlo lontano dai bimbi, per non interferire con il programma educativo/logiche di gruppo/altro..)



Siamo rimasti che entro fine settimana Zerbini ci invia una proposta di Regolamento, e che entro fine mese ci dà risposta su come sono riusciti a garantire lo stesso servizio con meno personale nelle cucine.
Abbiamo inoltre chiesto di verificare se il biologico sia sono nei nidi o anche nelle materne, così come di verifciare tutte le osservazioni emerse durante la nostra ultima riunione.

In riferimento alle Vostre e-mail che ho letto.
Credo che la proposta di pranzare con i nostri bimbi sia stata raccolta nell'allegato di cui sopra, ma l'Assessorato ha subito posto un limite, per evitare che diventi una mensa pubblica. Ci è parso ragionevole, e quindi abbiamo proposto che sia un gruppo di 4 - 5 genitori per scuola (dite voi se devono essere il coordinatore + supplenti, o un gruppo diverso di volta in volta).

Nei colloqui con l'Assessore, così come nella nostra riunione del 6, siamo stati chiari sul fatto che la Commissione Mensa dev'essere uno strumento per collaborare con le mense e migliorarle, e non come un inquisizione, o incubo del personale(lo si ritrova in funzioni dell'allegato sopra).

Sono pienamente d'accordo con Danilo e con chi altro l'ha detto, sul fatto che per far riuscire qualsiasi iniziativa serva la partecipazione dal basso, e quindi che si debbano informare e coinvolgere i genitori fin dall'elezione del rappresentante di sezione. Per quel che riguarda gli asili nei quali ci dev'essere ancora l'elezione lo si può fare in quel momento, negli altri sarà utile rifare un passaggio.

Sono convinto che una volta passata l'informazione, spiegata bene, sia possibile arrivare anche ad un maggior coinvolgimento di tutti, e farlo diventare un problema più sentito.

Quella del 26 novembre dovrà essere una riunione di ritorno su quanto deciderà il Comune, e valutare cosa ne pensiamo in merito; abbiamo pensato che in quel momento saranno finalmente eletti tutti(o quasi) i rappresentanti dei genitori, e che da qui a li ci sia un preavviso sufficiente per far riuscire la riunione. Ma se ci sono dei problemi per quella giornata fate sapere per tempo. Infatti, da che si decide la data, all'ufficializzarla, purtroppo serve il tempo per trovare la disponibilità della sala e formalizzare la richiesta. E' anche per questo che la convocazione della riunione del 6, dal 23 ottobre che era stata decisa, è girata per e-mail solo il 3.

Nel frattempo ben venga il regolamento di Coriano: più spunti abbiamo meglio è.

Riguardo al mezzo di comunicazione: anche le ultime due volte ho inserito la stessa e-mail che ho fatto girare , anche nel Blog. Spero di aver fatto bene e che sia fruibile. Nel caso abbia sbagliato qualcosa, fate sapere.

Scusate per la lungaggine.

Marco Rinaldi - Girotondo
[quote]

Marco Rinaldi
Marco Rinaldi

Numero di messaggi : 53
Data d'iscrizione : 22.06.09

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum