Resoconto incontro del Comitato dei Genitori del 12 aprile 2011

Andare in basso

Resoconto incontro del Comitato dei Genitori del 12 aprile 2011 Empty Resoconto incontro del Comitato dei Genitori del 12 aprile 2011

Messaggio Da Danilo Ronchi il Ven 15 Apr 2011 - 16:14

Il nascendo Comitato dei Genitori si è riunito il 12 aprile 2011 presso il Centro Sociale alla GrottaRossa in via della Lontra 40.
In tutto eravamo 31 persone, che ringrazio per la partecipazione.

La riunione comincia con una introduzione sulle scuole di Corpolo-Spadarolo dove esiste il problema della chiusura delle scuole (Corpolò) e dell'accorpamento di alcune classi e la costituzione di una sola prima il prossimo anno (Spadarolo).

Prima di iniziare vorremmo sottolineare che il nascendo Comitato non ha il ruolo di federconsumatori, dove tutti arrivano e si aspettano che qualcun altro risolva i propri problemi, ma un comitato di genitori che si mettono a disposizione per aiutare, ma dove tutti debbano comunque aiutare tutti, nessuno escluso. In questo modo speriamo di intrecciare competenze e conoscenze a tutto vantaggio della scuola e quindi dei nostri bambini.

Parliamo della riunione del 28 aprile prossimo venturo: inizialmente era partita come aggregazione con dietiste ed altri per parlare dell'importante argomento della nutrizione dei bambini.
Abbiamo deciso di utilizzare quella serata, visto i problemi per avere con noi la dietista di cui si era parlato ed anche altri esponenti, così come della possibilità che la Sala degli Archi ci potrebbe venir "confiscata" per motivi elettorali, per regolarizzare il nostro comitato, ma anche per incontrare i candidati sindaci e porre a loro alcune domande sul futuro delle scuole a Rimini.

Quindi faremo dapprima le votazioni per eleggere tutte le cariche che ci servono, e cioè il Presidente, il Vicepresidente ed il cassiere. Abbiamo pensato di fare subito le votazioni, quindi dalle 20.30 alle 21.30 per poi passare a parlare con i candidati sindaci, sperando che vengano numerosi a confrontarsi con noi. In questo modo già dal 29 aprile potremo depositare lo statuto nei vari Enti ed avremo un riconoscimento formale, fino ad allora potremo parlare solo in vece dei genitori. Dopo potremo anche interloquire per affrontare i vari altri problemi che ci sono.

Si accettano ovviamente candidati per le cariche suddette.

Si dovrebbe costituire anche un Comitato Esecutivo che sono quelle persone che organizzano il lavoro materiale, oltre ai partecipanti alle varie commissioni, come quella relativa alla mensa etc.

Durante il dibattito che è emerso, ci saremmo orientati a fare un confronto cosiddetto all'americana, cioè con domanda già fatte da noi, e con un tempo fisso da dare ai vari candidati sindaci per rispondere in merito. Non vogliamo infatti che questo si trasformi in "campagna elettorale", ma vorremmo mantenerla fra binari ben definiti.

Ad oggi i temi su cui pensiamo di sviluppare le domande sono i seguenti, ovviamente si accettano, per non dire si pretendono anche i vostri contributi, come per altro ci siamo detti assieme nella riunione.

  • Posti dei centri estivi
  • Rette
  • Mense
  • Posti asili nidi
  • Strutture edifici
  • Pulmini


Ad oggi i Candidati per il ruolo di Presidente del Comitato sono:
  • Claudia
  • Danilo


mentre per il ruolo di Cassiere:
  • Cinzia


Speriamo si aggiungano altri candidati.

Parlando della Commissione Mensa vorremmo capire cosa vi sia scritto sul rapporto biobank citato su newsrimini.it ed anche da Zerbini, per capire se si parla di cose concrete oppure no, sarebbe appunto da utilizzare nel gruppo di lavoro sulle mense.

Infine parlano i genitori della Scuola di Spadarolo, per loro prende la parola un consigliere del quinto circolo, Marco Moretti, che ci racconta che il prossimo anno si è deciso di accorpare le due prime in una sola seconda di 27 bambini, è necessario capire dove siano finiti i 32 bambini dell'anno precedente, visto che qualcuno è stato cancellato non si capisce bene perché. C'è da dire che usciranno 2 quinte, e la scuola è nuova. Viene fatta pressione sui genitori per spostare i bambini in modo da fare una classe da 25-26 bambini, tra l'altro c'è anche un disabile fra i bambini, se la madre del disabile avesse fatto richiesta di disabilità grave la classe sarebbe dovuta essere massimo di 20 bambini, ma per non obbligare dei bambini a dover cambiare classe e quindi scuola vista la sola classe secondo, questa richiesta non è stata fatta. Tutto sembra partire dalla direttrice didattica che non accetta un dialogo con i genitori e non accetta di trovare delle soluzioni alternative.

Facendo così inoltre si preclude la possibilità ad altri bambini che potrebbero venire ad abitare a Spadarolo di entrare in una classe già piena eppure c'è un piano case di espansione.

Durante il dibattito ci chiediamo se vi siano delle soluzioni alternative a questa paventata da Marco Moretti, che ci risponde dicendo: in verità noi lo abbiamo fatto, sebbene lei abbia già distribuito le insegnanti, l'unica alternativa era quella di fare 27 ore tutti e quindi perdere 3 ore, matematicamente si dovrebbe riuscire a rientrarci ma non c'è discussione in merito, non c'è apertura verso un dialogo costruttivo. È stato giusto salvaguardare Corpolò dove è stata fatta una classe da 12 a 30 ore, ma questo non deve succedere a scapito di un'altra scuola come pare stia succedendo. C'è disuguaglianza sociale in questo.

Chiudendo una futura seconda ed una futura prima, perché anche da questo punto di vista si fa terrorismo pur di costituire una sola prima, rimangono 2 classi vuote più una a Corpolò, sembra che la nostra dirigente sia una delle poche che per risparmiare non chiede nulla.

I genitori hanno mandato delle lettere al provveditorato, all'ufficio scuola etc, sia come rappresentanti, come genitori e come consiglio di circolo, ma non sono arrivate risposte decisive in merito. Il consiglio è formato da 2/3 genitori, ed 1/3 di maestre.

Nel dibattito emerge che come Comitato dei Genitori cercheremo di avere una risposta ed un confronto con la direttrice didattica per vedere di trovare soluzioni alternative a quanto prospettato. Inoltre secondo il Comitato sarebbe utile un confronto anche con l'assessore del Comune di Rimini, Zerbini, che tanto si è dato da fare per Corpolò.

Per ultimo trattiamo anche il problema della visita deo NAS al nido scarabocchio: il 29 di marzo l'Usl ha visitato le cucine dello Scarabocchio e Capriola che prendono pasti veicolati dalla cucina della Lucciola. Pare che abbiano trovato i pasti veicolati freddi, e siccome nei pasti vi era anche la frittata, e quindi l'uovo, si sono palesate problematiche sulla qualità. Ma la cosa più grave pare essere la mancanza di procedure che quindi si presume che nell'arco di questi anni non si è così sicuri che siano sempre arrivati pasti sufficientemente caldi. Quindi come commissione mensa dovremo anche andare a vedere come vengono sporzionati e come vengono trasferiti i pasti. Vorremmo una maggior presenza del Comune su questo. E' possibile che su questa non conformità venga elevata una multa.

Ringrazio tutti per l'attenzione e la partecipazione.

Danilo Ronchi, portavoce del Comitato dei Genitori
Danilo Ronchi
Danilo Ronchi
Admin

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 18.06.09
Età : 48
Località : Rimini

http://www.danireef.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum